venerdì 14 gennaio 2022

CONFERENZA STAMPA JUVENTUS-UDINESE, ALLEGRI: «I GIOCATORI IN SCADENZA DI CONTRATTO NON SONO UN PROBLEMA»

 
Alla vigilia della ripresa del Campionato e dell'impegno casalingo contro l'Udinese, Massimiliano Allegri ha tenuto la consueta conferenza stampa in cui ha presentato la partita e ha parlato a 360° del momento che sta vivendo la Juventus. 

Domani sarà un match speciale per il mister che festeggerà le 300 panchine con la Juventus, un traguardo che spera di poter bagnare con una vittoria e tre punti fondamentali per continuare la ricorsa al quarto posto.

Sulle difficoltà della partita, Allegri non ha dubbi: «Domani affrontiamo una squadra fisica, che si difende molto bene. Sarà una gara diversa rispetto a quelle contro Roma e Inter. Serviranno pazienza e lucidità».


Riguardo la formazione che scenderà in campo, rimangono dei nodi da sciogliere, ma l'allenatore bianconero continua nel suo turn-over: «Per la gara di domani contro l’Udinese sicuramente ci saranno dei cambi perché abbiamo giocato tante partite. Ho diversi giocatori a disposizione. Danilo non è ancora al meglio e Bonucci ha avuto un piccolo risentimento muscolare».

Sulla difesa, invece, Allegri dà qualche indicazione in più: «Contro l’Udinese giocheranno come difensori centrali de Ligt e Rugani. Chiellini ha giocato una grande partita mercoledì sera, ma ha bisogno di riposare».

Inoltre, il mister aggiunge che «Pellegrini sta bene e contro l’Udinese potrebbe giocare dall’inizio, ma valuteremo nel corso della giornata di domani. Tornerà in porta Szczesny, valuterò, invece, chi schierare tra Bernardeschi e Kulusevski perché entrambi hanno giocato una buona partita contro l’Inter».

Dopo la sconfitta in Supercoppa Italiana, la Juventus è chiamata a un pronto riscatto e Allegri tiene a confermare che «stiamo lavorando bene, con il massimo impegno. Dobbiamo rimanere sereni, ma assolutamente focalizzati sui nostri obiettivi stagionali».


A chi gli chiede dell'ennesima prova in colore di Rabiot contro l'Inter in Supercoppa, il mister lo difende: «Rabiot è stato tanto criticato dopo la partita contro l’Inter. Per me ha giocato una buona gara, di grande sacrificio, per le richieste che gli erano state fatte».

Invece, sulla telenovela del rinnovo di Paulo Dybala, Allegri precisa che «le valutazioni contrattuali spettano alla società. Per quanto riguarda il valore tecnico di Dybala, posso dire che è un giocatore molto importante per noi. Mi aspetto una sua crescita nelle prossime partite. Paulo è un grande giocatore».

Infine, aggiunge che «i giocatori in scadenza di contratto non sono un problema. Queste sono situazioni sempre più frequenti nel mondo del calcio moderno. I calciatori sono professionisti e in quanto tali devono sempre dare il massimo».




Nessun commento:

Posta un commento