mercoledì 12 gennaio 2022

LA JUVENTUS PERDERÀ DYBALA A FINE STAGIONE?

 

In questi giorni stanno faceno discutere alcune dichiarazioni rilasciate dall'AD della Juventus Maurizio Arrivabene riguardo i contratti in scadenza di alcuni calciatori bianconeri.

Tra di loro, c'è anche Paulo Dybala, il numero 10 della Juventus, il cui rinnovo è diventato un'autentica telenovela e che, fino a oggi, ha regalato diversi colpi di scena.

Secondo quanto detto da Arrivabene, i rinnovi verranno discussi nel mese di febbraio, ma l'AD ha anche sottolineato che questi vanno conquistati e meritati sul campo. In tanti hanno interpretato queste parole proprio come una frecciatina all'argentino e alle sue richieste di aumento dell'ingaggio.

A questo punto, le nubi sul rinnovo di Dybala si addensano e molti tifosi sono preoccupati per un possibile e inaspettato divorzio tra le parti, dopo sette anni di straordinari successi e il rimpianto di una finale di Champions persa. 


Secondo alcuni rumors, la dirigenza bianconera non sarebbe per nulla intenzionata a soddisfare le richieste di Dybala e a raggiungere la cifra di circa 10 milioni all'anno desiderata dal giocatore e dal suo procuratore.

Al contrario, la Juventus potrebbe proporre un ingaggio uguale a quello attuale se non, addirittura, al ribasso, così da diminuire il monte stipendi e proseguire lungo il percorso di risanamento portato avanti proprio da Arrivabene.

Oltre a Dybala, ci sono altri giocatori in scadenza, tra cui Cuadrado, Bernardeschi e Perin. Dato per scontato l'addio a quest'ultimo, rimangono in bilico gli altri due. Tra l'altro, sia il colombiano che l'ex viola stanno facendo molto bene, per cui un mancato rinnovo potrebbe essere un autogol.


In attesa di giocarsi la Supercoppa Italiana contro l'Inter, la sensazione è che all'interno della dirigenza juventina ci sia una preoccupante confusione e una scarsa capacità di programmazione per l'immediato futuro. 

Ad aggiungere ansia e preoccupazione, il silenzio di Andrea Agnelli che, quando rilascia qualche dichiarazione, parla soltanto di Superlega e della volontà di mantenere la Juventus su un livello competitivo alto.

Ma cosa sta facendo per mantenere questa promessa?


(Marcello Gagliani Caputo)


Nessun commento:

Posta un commento