venerdì 17 dicembre 2021

BOLOGNA-JUVENTUS: LA CONFERENZA STAMPA DI MASSIMILIANO ALLEGRI

 

Alla vigilia della trasferta di Bologna, penultima partita prima della sosta natalizia, Massimiliano Allegri ha tenuto la consueta conferenza stampa.

Dopo aver aperto l'incontro facendo i complimenti alla Juventus Women, in grado di raggiungere il traguardo storico della qualificazione ai quarti di finale di Champions League, l'allenatore della Juventus ha risposto a diverse domande, la prima delle quali inerente ai giocatori a disposizione per il match di domani.

Il mister ha spiegato che «abbiamo lavorato bene questa settimana. Dybala non sarà a disposizione, il recupero di Chiesa e Danilo procede bene, ma non ci saranno neanche loro. Chiellini ha qualche acciacco, forse non partirà con noi, spero di averlo martedì».

Riguardo, invece, al rientrante Kulusevski che dovrebbe giocare nel ruolo di Dybala, Allegri ha detto che «Kulusevski è tornato dopo una settimana di stop, non ha i 90 minuti nelle gambe, ma averlo a disposizione è importante».


Tornando, invece, sul pareggio di Venezia, l'allenatore ha sottolineato come  sia fondamentale «capire i nostri errori e migliorare anche nella fase realizzativa. Dobbiamo fare il massimo, per poi fare una seconda parte di stagione nel migliore dei modi. Bisogna lavorare con fiducia, abbiamo ancora 21 partite per sistemare la classifica».

Arriva anche qualche indicazione sulla formazione che scenderà in campo contro il Bologna: «Locatelli vediamo oggi come sta, però gli altri sono pienamente disponibili. In avanti gioca Morata e poi uno tra Kean e Kaio Jorge che si sta adattando bene. Cuadrado può giocare sia come terzino che come esterno, valuterò anche considerando la condizione di De Sciglio. Ramsey ha ancora un problema al flessore, non ha recuperato e quindi non è disponibile».

Allegri si è soffermato sul momento difficile di Alex Sandro che sembra aver perso il posto da titolare a vantaggio di Luca Pellegrini: «Alex Sandro è sereno, ha giocato tanto e martedì c'è un'altra partita. Ha fatto un paio di allenamenti differenziati questa settimana, oggi valuterò e poi deciderò».


Sulle difficoltà che attendono i bianconeri contro la squadra di Mihajlovic, il mister ha detto che «giocare a Bologna non è semplice, bisogna prepararsi a una partita difficile. Il Bologna nei secondi tempi ha fatto molti gol, segno che sono in una buona condizione fisica e mentale. Servirà grande lucidità per vincere».

Non poteva mancare, naturalmente, una domanda sulla prossima sessione di mercato sempre più vicina, a proposito della quale Allegri ha detto che «non ha senso pensare al mercato, la squadra è ottima e dobbiamo lavorare su di noi, per migliorare soprattutto sotto l'aspetto realizzativo».

Sulla formula per cambiare marcia e riprendere la corsa in Campionato, l'allenatore bianconero ha detto che «dobbiamo crescere e migliorare anche sotto l'aspetto caratteriale e nella lettura di certe partite. Ora concentriamoci su queste due partite e vediamo a quale quota giriamo, poi il 2022 partirà con importanti scontri diretti».


Nessun commento:

Posta un commento