martedì 14 dicembre 2021

ARTHUR E BERNARDESCHI: PARLA L'AGENTE FEDERICO PASTORELLO

 
Con l'arrivo del nuovo anno, la Juventus dovrà affrontare il delicato tema dei rinnovi contrattuali di alcuni giocatori.

Mentre quello di Dybala è diventato una vera telenovela, con un continuo alternarsi di annunci e di smentite (l'ultima è che pare sia arrivato in Italia il suo agente e che la firma possa arrivare prima di Natale), per altri la soluzione sembra più facile e immediata. 

Tra questi, c'è il rinnovo di Federico Bernardeschi, protagonista, fino a oggi, di una stagione molto positiva, seppur caratterizzata da eccessivi alti e bassi.


Sul futuro del numero 20 bianconero ha parlato, in questi giorni, il suo agente Federico Pastorello. In occasione della premiazione per il Golden Boy 2021 (andato allo spagnolo Pedri), l'agente ha rilasciato delle importanti dichiarazioni sui desideri del suo assistito.

Secondo Pastorello«il rinnovo di Bernardeschi lo vediamo più avanti, c’è la possibilità di dialogo. Federico è comunque contento e concentrato sulla sua stagione»

Dunque, sembra che le parti vogliano trovare un accordo, ma lo scoglio più arduo sarà quello dell'ingaggio, visto che la Juventus pare voglia giocare al ribasso


Inoltre, l'agente ha parlato di un altro suo assistito che gioca in bianconero, ovvero il brasiliano Arthur, ancora oggetto misterioso per molti tifosi e, fino a oggi, poco utilizzato da Allegri. 

Sul centrocampista arrivato dal Barcellona nello scambio con Pjanic, Pastorello ha detto che «era stato scelto da un altro allenatore e con Allegri sta trovando un po' meno spazio e, tenendo conto che c'è una Coppa del Mondo all'orizzonte, il suo desiderio è quello di trovare un po' più di continuità. Stiamo cercando di attrezzarci per trovare la giusta soluzione».

Parole che fanno pensare a una voglia di cambiare aria di Arthur e, dunque, a una sua probabile cessione già nella finestra di mercato di gennaio, durante la quale la Juventus avrebbe bisogno di fare diverse mosse, soprattutto a centrocampo e in attacco. 


Nessun commento:

Posta un commento