martedì 7 dicembre 2021

JUVENTUS-MALMOE: LA CONFERENZA STAMPA DI MASSIMILIANO ALLEGRI E ADRIEN RABIOT

 

Alla vigilia del ritorno della Champions League, Massimiliano Allegri e Adrien Rabiot hanno tenuto la conferenza stampa di presentazione di Juventus-Malmoe, ultimo match valido per il gruppo H.

Con la qualificazione agli ottavi di finale già in tasca, i bianconeri devono vincere sperando che il Chelsea non faccia risultato con lo Zenit San Pietroburgo, così da scavalcare gli inglesi al primo posto.

Il primo a rispondere alle domande dei giornalisti è stato il centrocampista francese che ha commentato così l'appuntamento di domani sera: «Possiamo ancora raggiungere il primo posto. Domani dobbiamo vincere. La mia posizione? Centrocampista centrale, ma posso adattarmi, dove serve per aiutare la squadra, anche sulla fascia, secondo quello che mi chiede il mister».

Rabiot ha fatto il punto anche sulle sue condizioni, soprattutto dopo le recenti partite in cui ha cominciato sempre dalla panchina: «Ho parlato con Allegri. Devo fare gol, in questa stagione non è ancora successo, e magari per aiutare la squadra anche degli assist: qualcosa in più. Finora ho fatto cose buone, altre volte no, ma in generale sono cresciuto, anche tatticamente».

Sulla Juventus, invece, il francese ha detto che «ci aspettavamo di essere più avanti in campionato, perché siamo la Juve e giochiamo per vincere. Nelle ultime partite abbiamo fatto bene, provando a giocare con più qualità, è un passo avanti, continuiamo così, ci sono ancora tante partite».

Infine, una riflessione sui fischi che gli ha riservato lo Stadium ultimamente: «I fischi? Sono un professionista da 10 anni, conosco il calcio, sono sereno, devo concentrarmi solo sul campo e su quello che devo fare, dando tutto per la squadra, giocando bene: è l'unico modo di rispondere».


Arrivato il turno di Allegri, l'allenatore ha dato qualche indicazione sulla formazione che scenderà in campo contro il Malmoe: «Domani in porta gioca Perin, rientra Rugani e giocheranno Alex Sandro e Rabiot. Spero di dare minutaggio anche a De Sciglio, per il resto vedremo. Dobbiamo giocare bene anche per prepararci bene a sabato».

Inoltre, ha spiegato che «Kulusevski torna la settimana prossima. Saranno in gruppo sia de Winter che Miretti, Soulé non può essere in lista B, speriamo di dare minuti a questi ragazzi che se lo meritano. Arthur? C'è l'ipotesi che possa giocare».

Nonostante il massiccio turn-over, Paulo Dybala sarà al suo posto, a guidare l'attacco bianconero: «Dybala ha bisogno di giocare e domani lo farà. In difesa stanno tutti bene, ma in generale la squadra sta bene. Bonucci? Può giocare».


A chi gli ha chiesto se con il nuovo modulo 4-2-3-1 la Juve abbia, finalmente, trovato il bandolo della matassa, Allegri ha risposto che «siamo un po' più ordinati in campo, ma non è detto che useremo tutta la stagione il sistema di gioco delle ultime partite: per esempio domani abbiamo pochi esterni di ruolo a disposizione. L'importante è approcciare bene la partita, per divertirsi, giocarla e vincere. In campionato siamo in ritardo e le quattro davanti viaggiano fortissimo. Noi dobbiamo continuare a vincere, passo dopo passo, poi vedremo».

Infine, sull'importanza della partita contro il Malmoe, il mister non ha dubbi: «Vincere è importante, perché quando si vincono le partite si è più soddisfatti e si lavora con maggiore serenità. Favorite per questa edizione della Champions? Liverpool, Bayern, Manchester City, Real, PSG. Dobbiamo creare i presupposti per fare meglio che negli ultimi 2 anni in Champions. Bisogna arrivarci in condizione, inizia un altro torneo, lunedì vedremo chi ci toccherà. Primi o secondi? I discorsi sono ancora aperti, poi ci vuole anche fortuna».


Nessun commento:

Posta un commento