giovedì 30 dicembre 2021

JUVENTUS: RAMSEY BLOCCA IL MERCATO E COSTA PIU' DI CRISTIANO RONALDO

 

A pochi giorni dall'apertura della finestra invernale di calcio mercato, la Juventus è alle prese con diversi intrecci sia in entrata sia in uscita.

Se, come dichiarato diverse volte dalla dirigenza, prima di effettuare operazioni in entrata, c'è bisogno di vendere e alleggerire il monte ingaggi, allora i bianconeri si trovano davanti un difficile ostacolo chiamato Aaron Ramsey.

Il gallese è ormai fuori rosa da diversi mesi e anche se, ogni volta, si parla di infortuni, è chiaro che la Juventus e Allegri non contano più su di lui. Il suo apporto in questa stagione è stato praticamente nullo, al contrario del peso sulle casse bianconere.


Nelle scorse settimane si era parlato con insistenza di un suo ritorno in Inghilterra, sia in prestito o definitivamente, ma a oggi nulla si è concretizzato, soprattutto per le richieste economiche del giocatore.  

La difficoltà a disfarsi di Ramsey è un problema per la Juventus che, bisognosa di qualche ritocco a centrocampo e in attacco, non può muoversi liberamente e programmare il futuro. 

Tra l'altro, è di queste ore la notizia di una statistica seconda la quale il gallese, nel 2021, è costato alla Juve più di Cristiano Ronaldo e del suo ingaggio faraonico di circa 30 milioni all'anno.


Con la maglia bianconera, Ramsey ha, infatti, giocato soltanto 840 minuti e ha guadagnato 8.928 euro ogni minuto, mentre CR7 ha giocato 11.507 minuti e ha incassato 7.821 euro ogni 60 secondi. 

Possiamo anche considerarli numeri che lasciano il tempo che trovano, ma, oggettivamente, il gallese è diventato un vero problema da risolvere al più presto, sia per disfarsi di un ingaggio pesante sia per rinforzare la squadra. 

Ultimamente, si è parlato di un prestito di sei mesi al Newcastle, ma l'atteggiamento del giocatore non fa sperare nulla di buono.


(Marcello Gagliani Caputo)


Nessun commento:

Posta un commento