venerdì 5 novembre 2021

JUVENTUS-FIORENTINA, OVVERO MORATA VS VLAHOVIC

 

Nonostante non siano ancora state comunicate le formazioni ufficiali delle due squadre, il match di domani tra Juventus e Fiorentina rappresenta anche lo scontro tra il possibile presente e futuro dell'attacco bianconero.

In questi giorni, infatti, le voci di un probabile arrivo a Torino di Dusan Vlahovic si fanno sempre più insistenti e qualcuno azzarda, addirittura, la possibilità che l'affare si concretizzi già a gennaio.

Uno dei problemi della Juventus di quest'anno è stato proprio quello del gol e della poca efficacia di arrivare alla conclusione in porta. Con l'addio di Cristiano Ronaldo, capace, in tre anni, di segnare oltre 100 reti, la percentuale di realizzazione dei bianconeri è colata a picco.



Per questo motivo, uno dei giocatori finiti sul banco degli imputati è proprio Alvaro Morata, il centravanti fortemente voluto da Allegri, ma che, in questo inizio di stagione, non sta mantenndo le aspettative, complici anche diversi problemi fisici.

Dunque, l'attenzione di domani sarà tutta per questo duello tra numeri 9, tra l'ormai maturo spagnolo e lo scalpitante e giovane serbo, la cui valutazione aumenta giorno dopo giorno, gol dopo gol e in cima alla lista dei desideri della dirigenza juventina.

Naturalmente, la concorrenza sarà spietata e la Juventus dovrà vedersela soprattutto con i club inglesi, i quali godono di disponibilità economiche decisamente superiori.

Tuttavia, sarà decisiva anche la volontà del giocatore che, a quanto emerso, avrebbe già dato la sua preferenza alla Juventus e si sarebbe accordato, addirittura, anche sull'ingaggio, intorno ai 6 milioni di euro all'anno. 

Fino a oggi, Vlahovic ha dalla sua parte il fattore gol, visto che l'anno scorso ne ha messi a segno 21 e senza partire sempre da titolare e quest'anno è già arrivato a 8 in 11 partite. 


Dal canto suo, Morata parte con un bagaglio di 20 reti stagionali (tra Campionato e Coppe) alle spalle, ma quest'anno è ancora fermo a 4 e non è sembrato in grado di offrire le certezze che allenatore e dirigenza cercano, ovvero una media di almeno 0,5 gol a partita.

Questo è un valore che, invece, Vlahovic sembrerebbe in grado di assicurare, avendo dalla sua parte anche il fattore età e caratteristiche diverse da Morata. Il serbo, infatti, è più un attaccante da area di rigore, mentre lo spagnolo ama svariare di più, abbassarsi spesso a centrocampo ed è più altruista.

Nella decisione, la Juventus dovrà per forza tenere conto del costo dei cartellini, perché per Morata, l'Atletico Madrid chiede 35 milioni di euro per il riscatto, mentre per Vlahovic la Fiorentina sembrerebbe intenzionata a chiederne 80, quindi più del doppio.

Non sarà facile per la Juventus riuscire a ingaggiare l'attaccante serbo, soprattutto tenuto conto del momento economicamente delicato che sta attraversando. 

Certo, potrebbe fare cassa con qualche cessione, in primis Ramsey, Rabiot e Kulusevski, ma dopo il maxi investimento fatto per Cristiano Ronaldo, potrà permettersi un'operazione così dispendiosa?


Nessun commento:

Posta un commento