martedì 1 marzo 2022

FIORENTINA-JUVENTUS, ALLEGRI: «GLI INFORTUNI NON MI PREOCCUPANO»

 
Alla vigilia della semifinale di andata di Coppa Italia tra Fiorentina e Juventus, l'allenatore bianconero Massimiliano Allegri ha tenuto la consueta conferenza stampa.

Con una squadra dimezzata dagli infortuni, per la Juventus non sarà un impegno facile, ma la Coppa Italia rimane un obiettivo centrale per la stagione dei bianconeri, già sconfitti in Supercoppa Italiana e al quarto posto in Campionato.

La prima risposta del mister è proprio sulla condizione della squadra: «Vediamo come stiamo, poi abbiamo un paio di ragazzi che sono pronti. Sarà una bella sfida ed è sempre bello giocare a Firenze. Si gioca su due partite, conta il gol in trasferta, quindi sarà importante fare gol».

A proposito degli infortuni, Allegri ha fatto un bilancio sul recupero: «Gli infortuni non mi preoccupano, molti sono traumatici e abbiamo giocato tante partite. Dybala e Bernardeschi saranno a disposizione da giovedì, Rugani procede bene, Alex Sandro ne avrà per un'altra decina di giorni, Zakaria speriamo di averlo per il ritorno contro il Villarreal, Chiellini è ancora fuori».


Inoltre, l'allenatore bianconero ha aggiunto che «De Sciglio sarà in grado di scendere in campo, Bonucci gli ultimi due giorni è rimasto a riposo. A Empoli ha stretto i denti giocando una grande partita, dovrà riposare per forza».

Sul valore del match di domani sera, l'allenatore bianconero non ha dubbi: «Domani sarà una serata di sport e di calcio. Sarà una bella partita contro un'ottima squadra. Noi abbiamo voglia di arrivare in finale».

La partita vedrà il ritorno di Vlahovic nella città e nello stadio che lo ha consacrato. Per lui si attende una contestazione pesante da parte dei tifosi viola, ma secondo Allegri «Vlahovic sarà sempre riconoscente alla società Fiorentina e ai tifosi, è un ragazzo di 22 anni che torna in un ambiente dove è cresciuto, l'emozione è normale e per lui sarà una partita particolare. Detto questo, è tranquillo e sereno».

Sulla formazione che scenderà in campo domani sera al Franchi, Allegri ha anticipato che «in difesa abbiamo alternative e con noi ci sarà anche Stramaccioni, con Miretti, Soulé e Aké. Kean? Ha fatto gol e giocato bene. Giocano due tra lui, Vlahovic e Morata».

Un pensiero anche sugli avversari: «La Fiorentina ha due attaccanti di valore, a livello di gioco non è cambiata da gennaio. Gioca ad alta intensità e sa creare pericoli. Bisognerà fare una partita attenta, sapendo che ci sarà grande dispendio di energie».


Allegri è tornato ancora sugli infortuni e ha spiegato che «nell'arco di una stagione ci sono sempre infortuni muscolari, quest'anno ne abbiamo avuto diversi traumatici e bisogna accettarlo. Lo staff medico sta lavorando bene per recuperare gli infortunati».

Su come la Juventus affronterà il delicato impegno, il mister ha precisato che «nelle ultime gare abbiamo preso dei gol evitabili, questo significa che quando andiamo in vantaggio ci rilassiamo troppo e bisogna riattivare l'attenzione. Bisogna sempre percepire il pericolo e restare sempre in gara».

Infine, il punto sugli obiettivi che la Juventus vuole inseguire: «Da qui al 20 marzo dovremo fare il massimo per tornare dopo la sosta nelle migliori condizioni e giocarci la possibilità di entrare nelle prime quattro, giocarci l'accesso alla finale di Coppa e poi vediamo se passeremo con il Villarreal».


Nessun commento:

Posta un commento