sabato 5 febbraio 2022

ALLEGRI: «TRIDENTE SÌ, MA DEVONO CORRERE TUTTI»

 
Alla vigilia della ripresa del Campionato che vedrà la Juventus impegnata in casa contro il Verona, l'allenatore bianconero Massimiliano Allegri ha tenuto la consueta conferenza stampa.

La prima domanda non poteva che essere sulla spumeggiante sessione di calciomercato di cui è stata protagonista la Juventus: «La società ha fatto un ottimo lavoro, un ottimo mercato. Sono arrivati due giocatori importanti. Vlahovic ha fatto molti gol, ha caratteristiche che non avevamo. La società è stata molto brava a portarlo. Con Haaland e Mbappé è il centravanti più forte che c'è in giro. Zakaria è bravo. Si sono inseriti entrambi bene e vediamo se domani giocherannoDi certo l'arrivo di Vlahovic e Zakaria ci responsabilizza di più. Gatti è il miglior difensore della Serie B e ha caratteristiche che in futuro possono tornare utili alla Juve»

Sugli obbiettivi della stagione, Allegri precisa che «l'obiettivo resta quello di entrare nei primi 4 posti. Siamo nella parte decisiva di stagione, non abbiamo più possibilità di recuperare. Da domani al 20 marzo tra campionato, Coppa e Champions si decide molto».

A chi vorrebbe vedere subito il tridente Morata-Dybala-Vlahovic, Allegri ha risposto che «possono giocare ma serve che corrano altrimenti la squadra non riesce a sostenerli. Il vantaggio è quello di avere molta più qualità davanti. Non dobbiamo però perdere spirito di squadra e compattezza. Dobbiamo sempre tener conto dell'equilibrio».


Sul Verona, che la Juventus non batte da oltre due anni, l'allenatore bianconero ha detto che 
«domani giochiamo contro una squadra che sta facendo un ottimo campionato, che la Juve non ha battuto nelle ultime quattro partite e allenata da Tudor che è davvero bravo. Non dobbiamo fare una partita fuori giri. Occorre far bene entrambe le fasi».

Sulla formazione che scenderà un campo, Allegri ha dato alcune indicazioni: «Domani è una partita particolare. McKennie e Cuadrado sono rientrati da poco, abbiamo Locatelli fuori. Bonucci non sarà della partita ma tornerà in Coppa Italia. Alex Sandro ora è negativo ma sarà a disposizione da lunedì. Domani non c’è Locatelli ma gioca Arthur e sono contento che sia rimasto. Abbiamo soluzioni importanti in mezzo al campo».

Inevitabile un pensiero su Dusan Vlahovic«Con l'arrivo di Vlahovic le responsabilità in attacco sono distribuite in modo equo. Si tratta di un giocatore importante, che ha fatto bene nella Fiorentina e ha voglia di far bene nella Juventus. Le responsabilità in squadra però sono di tutti. Dobbiamo migliorare la fase realizzativa e da domani inizia un periodo tosto. Lo ritengo un ragazzo sveglio e intelligente che ha voglia di migliorarsi. Per lui è un grande salto, alla Juve ci sono pressioni diverse ma ha grande voglia di migliorare».


Qualche parola anche su chi è partito
«Ramsey è un grande giocatore che ha avuto problemi fisici. D’accordo con lui abbiamo deciso che fosse giusto andare a giocare da un’altra parte. Dejan ha fatto buone partite però poi ci sono le valutazioni di mercato. Non si possono tenere tutti, i giocatori passati dalla Juventus sono tutti bravi poi però vanno fatte delle scelteVorrei anche ringraziare Bentancur per la disponibilità che ci hanno dato e gli auguro il meglio».

Sulla lotta scudetto, invece, il mister ha pochi dubbi: «Difficilmente entreremo nel giro scudetto, l’Inter è fuori dalla nostra portata».

Infine, Allegri dice la sua sulle recenti voci di un acquisto di Zaniolo nella prossima estate: «Cerchiamo di arrivarci a giugno. Voi siete incredibili, non è neanche finito questo mercato che già parlate di giugno. Non è giusto parlarne anche perché è un giocatore di un’altra squadra»


Nessun commento:

Posta un commento