lunedì 22 novembre 2021

LEONARDO BONUCCI A UN PASSO DA GIAMPIERO BONIPERTI

 

La doppietta realizzata nel match contro la Lazio ha confermato l'importanza fondamentale di Leonardo Bonucci in questa nuova Juventus targata Max Allegri.

Seppur un approccio non proprio ideale dello stesso allenatore che, durante la conferenza stampa di presentazione, non si era tirato indietro nel mettere in chiaro i ruoli all'interno della squadra, Bonucci non si è scoraggiato e si è conquistato, giorno dopo giorno, la fiducia di Allegri e dei compagni. 

L'ormai famosa battuta sulla fascia di capitano che, secondo il mister, Bonucci avrebbe potuto comprare per giocarci in piazza con gli amici, non ha scalfito la forza del difensore che già pochi giorni dopo aveva gettato acqua sul fuoco, dichiarando di averci riso sù, "perché so che il mister fa spesso battute di questo tipo. A me interessa fare i fatti in campo, perché come dice Allegri le chiacchiere se le porta via il vento. Conosco il mio ruolo da leader dentro e fuori dal campo, con o senza fascia". 

Infatti, nonostante fosse partito indietro nelle gerarchie, Bonucci la fascia e la fiducia dell'allenatore se l'è conquistata sul campo, complici anche le frequenti assenze di Chiellini e Dybala.


La sontuosa prestazione dell'Olimpico non fa altro che confermare la sua personalità e, soprattutto, la sua importanza in campo e nello spogliatoio, con o senza fascia di capitano. 

Anche i numeri danno ragione a Bonucci che, fino a oggi, risulta essere il calciatore juventino più schierato da Allegri da sempre, nonostante la parentesi con la maglia del Milan. 

Di traguardi, il difensore ne ha già raggiunti parecchi, ma dopo la partita con la Lazio se n'è avvicinato un altro e molto importante, ovvero raggiungere Giampiero Boniperti per il numero di presenze nel club in tutte le gare ufficiali. Sabato scorso, infatti, Bonucci è arrivato a quota 457, a soltanto due lunghezze dalla leggendaria bandiera juventina. 


Una scalata che parte da lontano e che ha visto il difensore salire con vertiginosa velocità la classifica, avvicinandosi ad altri grandissimi nomi come Gigi Buffon, Giorgio Chiellini, Alessandro Del Piero, Beppe Furino e Gaetano Scirea. 

Per quanto fatto vedere fino a oggi, Bonucci è un giocatore fondamentale per ridare un'identità alla Juventus ed è anche uno dei difensori più prolifici della storia bianconera. 

Con la doppietta contro la Lazio, è arrivato a 41 gol in 613 partite, a cui si aggiungono 12 assist. A questi numeri, naturalmente, si sommano quelli collezionati con la Nazionale, dove il difensore ha realizzato 8 reti e 6 assist in 114 presenze

Negli ultimi dieci anni, nessun altro ha fatto meglio di lui. 


(Marcello Gagliani Caputo)


Nessun commento:

Posta un commento