lunedì 11 aprile 2022

UN CAMPIONATO CHE NESSUNO VUOLE VINCERE


Dopo i risultati di ieri, con il clamoroso tonfo in casa del Napoli e il pareggio del Milan, il Campionato è ancora apertissimo e perfino la Juventus, attualmente quarta, può tornare a sperare nella clamorosa rimonta.

Mai, negli ultimi dieci anni, si era visto un Campionato così aperto e pieno di colpi di scena. Certo, è anche  uno dei Campionati più mediocri a cui abbiamo mai assistito, tanto che nessuna delle squadre in cima alla classifica sembra avere la forza di chiudere i discorsi.

In questo senso, i rimpianti aumentano giorno dopo giorno e i tifosi juventini si chiedono come sia stato possibile per la squadra di Allegri non essere lassù e aver già vinto lo scudetto. Colpa dei punti persi con le piccole? Colpa degli scontri diretti, tutti persi o pareggiati?


Comunque stiano le cose, questo Campionato sembra voler offrire chance a tutti, compresi i bianconeri che, ora, sono soltanto a 6 punti dalla vetta, a 6 giornate dalla conclusione di una delle stagioni peggiori da quando la Juventus è tornata a vincere in Italia.

Nel dopo partita della sfortunata partita contro l'Inter, Allegri si era lasciato andare a un polemico "finalmente ora nessuno potrà più dire che la Juventus è in corsa per lo scudetto", eppure, dopo una settimana, tutto è tornato in ballo e quello che era un lumicino si è trasformato, improvvisamente, in una luce.

A questo punto, se c'è una squadra che può davvero mirare alla clamorosa rimonta è proprio la Juve, grazie alla sua abitudine a vincere e a giocare sotto pressione. I numeri ci sono tutti, da un allenatore d'esperienza a giocatori di talento, fino a un bomber che si sta giocando il titolo di capocannoniere

La sconfitta del Napoli di ieri, infatti, è l'ennesima dimostrazione di una squadra fragile e che si scioglie sempre nei momenti decisivi. Il pareggio del Milan è l'ennesimo stop di una formazione ancora non abituata a giocare per dare il colpo di grazia al Campionato. L'Inter, infine, è tornata a vincere dopo un brutto periodo di appannamento e, dalla sua parte, ha una partita da recuperare.


Alla luce di ciò, questo finale si sta facendo entusiasmante, cosa a cui, negli ultimi dieci anni, nessuno era più abituato, visto il dominio assoluto della Juventus. Tuttavia, dovrebbe essere proprio la squadra di Allegri a ricevere, chiari e forti, i messaggi che le stanno arrivando.

Pare che ci sia qualcuno che stia sussurrando alle orecchie dei bianconeri "vi stiamo aspettando", ma qualcun'altro sembra non voler sentire, seppure il messaggio sia ormai chiaro e forte. 

Se vogliamo dare un vero senso al famoso (o famigerato) motto bonipertiano, è proprio quello di crederci sempre e di non mollare mai, anche quando i pronostici ci sono contrari. Pertanto, bisogna provarci e bisogna crederci, in maniera folle e incosciente, ma gettando il cuore oltre l'ostacolo. 


(Marcello Gagliani Caputo)


Nessun commento:

Posta un commento