domenica 3 ottobre 2021

ALLEGRI: "SIAMO TORNATI A ESSERE UNA SQUADRA"


Nel dopopartita di Torino-Juventus, Massimiliamo Allegri ha commentato la vittoria per 1-0, sottolineando come la Juventus abbia finalmente "trovato lo spirito di squadra e stiamo capendo che quando bisogna difendersi ci si difende. Potevamo andare in vantaggio prima, mi sarebbe dispiaciuto non vincere".

Un pensiero, naturalmente per Manuel Locatelli, autore del gol vittoria e protagonista di una prestazione ottima: "Si è inserito bene, ha tanti margini di miglioramento anche se è già migliorato perché varia le giocate e si mette nella posizione di regista. È bravo e ha tecnica". 

Allegri ha spiegato anche la scelta di spostare Chiesa nella posizione di centravanti, dopo l'uscita di Kean a fine primo tempo: "Chiesa ha fatto bene il centravanti, potevamo creare di più contro un buon Torino, che quando alza il ritmo ti mette in difficoltà". 



Proprio su Kean, il mister ha sottolineato come il giocatore abbia comunque "fatto bene, tranne due o tre palle perse. Si è creato delle situazioni, attacca bene la porta ma deve migliorare sulla tecnica individuale". 

Parole dolci anche per l'altro migliore in campo, ovvero de Ligt: "È un giocatore importante, è cresciuto molto e non scordiamoci che viene da un calcio diverso con riferimenti sull’uomo e aggressione in avanti. Viene da buone prestazioni, lo vedo più sereno e ha il vantaggio di giocare con gente come Chiellini e Bonucci, che sono due grandi giocatori".

Infine, una riflessione sull'esordio stagionale di Kaio Jorge, il giovane brasiliano che, a causa di un infortunio, non era ancora riuscito a giocare: "Kaio Jorge è entrato bene, ha toccato due palloni ma è sveglio. Così come è entrato bene Kulusevski".

Con il derby, sono tre le vittorie consecutive della Juventus in Campionato e, con l'assist della sosta per le Nazionali, ora Allegri potrà lavorare sul recupero di Arthur e dello stesso Kaio Jorge, preparando al meglio la sfida contro la Roma. 


Nessun commento:

Posta un commento